AddThis Social Bookmark Button
Sarde a beccafico alla catanese

Sarde a beccafico

Ingredienti per 6 persone: 

- 1 Kg di sarde fresche

- 3 uova (più 2 per la panatura)

- 50 gr. di pecorino stagionato

- 100 gr. di pangrattato

- aglio, prezzemolo

- 4 filetti di acciuga (facoltativo)

- 1 bicchiere di aceto

- olio e.v.o

- farina 00

Uno dei capisaldi della cucina tipica siciliana, una ricetta classica che si presta a tante varianti. Niente paura! Nella descrizione del procedimento vi indicheremo tutte le possibili alternative, sta a voi scegliere quella che più vi gratifica.

Lavate le sarde, eliminate le teste, la lisca centrale e apritele "a libro". Immergetele in una ciotola con l'aceto di vino per qualche minuto e iniziate a preparare la farcitura.

Mischiate il pangrattato, il pecorino, il sale (un pizzico), i pezzetti di acciuga e il trito di aglio e prezzemolo. Aggiungete le 3 uova sbattute e mescolate per bene.  A questo composto potete aggiungere dell'uvetta fatta rinvenire in acqua tiepida e dei pinoli leggermente tostati. Doneranno al piatto un sapore ancora più deciso.

Adesso scolate le sarde dall'aceto e asciugatele con della carta da cucina. Distribuite la farcitura su una metà delle sarde e coprite con l'altra. A questo punto, chi tiene alla linea, può optare per una semplice e leggera cottura al forno. Basteranno 15 minuti a 180°. Altrimenti, andate avanti, e preparatevi a friggere!

Sbattete le 2 uova rimaste e preparate un piatto con la farina. Passate le sarde farcite nell'uovo da entrambi i lati, infarinatele e friggetele in olio caldo.

Vi segnaliamo ancora una variante per il ripieno. Se non volete eccedere con le uova, utilizzate l'olio per amalgamare gli ingredienti (è una variante della zona dell'agrigentino). A voi la scelta! 

E' un piatto profumatissimo che può essere utilizzato anche come antipasto, sia caldo che freddo. Ricordatevi, però, che una sarda tira l'altra, quindi preparatene in abbondanza!

Buon appetito!

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Dire Fare Mangiare

"Non c'è posto al mondo che io ami più della cucina.
Non importa dove si trova, com'è fatta: purché‚ sia una cucina, un posto dove si fa da mangiare, io sto bene. Se possibile le preferisco funzionali e vissute. Magari con tantissimi strofinacci asciutti e puliti e le piastrelle bianche che scintillano...

Continua

Dire Fare Mangiare su Facebook

Advertising

Disclaimers

Tutti i testi e le foto sono di proprietà del sito www.DireFareMangiare.org. I diritti su tutte le immagini e i testi, la loro traduzione, la loro memorizzazione elettronica, la riproduzione e l'adattamento, totale o parziale con qualsiasi mezzo sono riservati per tutti i paesi.

Per utilizzare le immagini ed i testi è necessario fare richiesta scritta a: info@direfaremangiare.org

L'utilizzo delle immagini e dei testi presenti sul sito è consentito solo dopo il ricevimento dell'autorizzazione scritta e a condizione che venga citata come fonte il sito www.DireFareMangiare.org

Alcune foto sono state recuperate dal web: se pensi di avere dei diritti sull'immagine e vuoi che venga rimossa, scrivi a: info@direfaremangiare.org