AddThis Social Bookmark Button
Arancini

aranciniIngredienti per circa 50 mini arancini:

- 500 gr. di riso originario

- 2 bustine di zafferano

- 1,750 ml di brodo vegetale

- 100 g. di burro

- 150 g di parmigiano grattugiato

per il ragù:

- 500 gr di carne tritata di manzo

- 1 cipolla grande

- 3 carote

- una costa di sedano

- 1 bicchiere di vino bianco

- 500 ml di passata di pomodoro

- 200 gr di concentrato di pomodoro

- sale, pepe q.b.

Per la frittura:

- 1 l di olio di semi di girasole

- 3 uova

- pangrattato

Si tratta di una specialità della tradizione siciliana. La ricetta presenta però piccole differenze a seconda della città in cui ci troviamo. Anche il nome cambia: declinato al maschile a Catania e al femminile a Palermo (arancine). Possiamo trovarli ripieni con ragù di carne trita o a pezzetti, con aggiunta di piselli, alla norma (con pomodoro, melanzane fritte e ricotta salata), con spinaci, al burro, anche con nero di seppia! Persino la panatura è influenzata da varie scuole di pensiero, due principalmente: prima di essere rigirati nel pangrattato possono incontrare l'uovo sbattuto o una pastella di acqua e farina più o meno densa. Su una cosa siamo tutti d'accordo: sono STREPITOSI! Ecco la nostra ricetta. 

Prima di tutto preparate un bel ragù. Potete farlo il giorno prima perché è importante che sia molto denso e asciutto. In una pentola dai bordi alti preparate il soffritto tritando finemente la cipolla, le carote ed il sedano. Irrorate generosamente con olio evo e lasciate soffriggere per qualche minuto a fuoco vivace. Aggiungete il tritato e mescolate spesso per evitare che si attacchi sul fondo. Salate e pepate. Sfumate con il vino bianco e mescolate ancora. Unite il concentrato di pomodoro, abbassate leggermente il fuoco, lasciate insaporire. A questo punto potete versare la passata di pomodoro, mescolare, abbassare il fuoco e lasciare cuocere per almeno 3 ore il vostro sugo. Come detto sopra, essendo il condimento degli arancini di riso, dovrete farlo ridurre moltissimo. Dovrà risultare corposo e denso.

Passiamo alla preparazione del riso. Versatelo in una bella pentola capiente, aggiungete tutto il brodo, lo zafferano, e lasciate cuocere fino a completo assorbimento del liquido senza mai mescolare. Dopo la cottura mantecate con burro e abbondante parmigiano. Ancora caldo, stendetelo infine su un piano (una teglia molto larga ad esempio) e fate raffreddare completamente.

Procediamo adesso con la composizione dei nostri mini arancini. Versate tutto l'olio in una pentola dai bordi alti e fatelo riscaldare. Mescolate il riso al ragù, prendetene un po' in mano e formate una pallina. Immergetela nell'uovo sbattuto e poi rigiratela nel pangrattato. Preparate così altre 5 o 6 palline e tuffatele nell'olio caldo. Fatele dorare per bene e adagiatele su carta da cucina. Procedete così fino ad esaurire gli ingredienti. Fate attenzione a non far abbassare la temperatura dell'olio versando troppi arancini in una volta sola.

Se non volete friggerli tutti, una volta preparati,  chiudeteli  in sacchetti per alimenti e conservateli in freezer per non più di 3 mesi. Sono molto graditi in genere anche dai bambini, sono ottimi per un aperitivo, una cena buffet ma anche per un picnic!

Buon appetito! 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Dire Fare Mangiare

"Non c'è posto al mondo che io ami più della cucina.
Non importa dove si trova, com'è fatta: purché‚ sia una cucina, un posto dove si fa da mangiare, io sto bene. Se possibile le preferisco funzionali e vissute. Magari con tantissimi strofinacci asciutti e puliti e le piastrelle bianche che scintillano...

Continua

Dire Fare Mangiare su Facebook

Advertising

Disclaimers

Tutti i testi e le foto sono di proprietà del sito www.DireFareMangiare.org. I diritti su tutte le immagini e i testi, la loro traduzione, la loro memorizzazione elettronica, la riproduzione e l'adattamento, totale o parziale con qualsiasi mezzo sono riservati per tutti i paesi.

Per utilizzare le immagini ed i testi è necessario fare richiesta scritta a: info@direfaremangiare.org

L'utilizzo delle immagini e dei testi presenti sul sito è consentito solo dopo il ricevimento dell'autorizzazione scritta e a condizione che venga citata come fonte il sito www.DireFareMangiare.org

Alcune foto sono state recuperate dal web: se pensi di avere dei diritti sull'immagine e vuoi che venga rimossa, scrivi a: info@direfaremangiare.org