AddThis Social Bookmark Button
Sfincione

SfincioneIngredienti:

per l'impasto:

- 1/2  kg farina di semola

- 1/2  panetto di lievito

- 20  gr sale

Per  il condimento:

- acciughe  e olive q.b.

- 100  gr di provolone piccante

- 1  scatola di pomodori pelati

- 2  grosse cipolle

- 1  bicchiere vino rosso

- pepato  vecchio o caciocavallo q.b.

Variante rustica della pizza tradizionale, lo sfincione è una tipica preparazione della parte meridionale della Sicilia, dal sapore forte e deciso dovuto al caciocavallo o al pepato stagionato.

In una ciotola capiente impastate la farina con il lievito e il sale e lavorate con le mani aggiungendo,  poco alla volta, molta acqua tiepida. L'impasto deve  risultare alquanto molliccio e colloso. E' importante che ci sia molta acqua che servirà a rendere la pasta, una volta cotta, alta e soffice.

Stendete l'impasto sopra un foglio di carta da forno spennellata con l'olio e lasciate lievitare per un paio d'ore.

Nel  frattempo tagliate la cipolla a spicchi grossolani e fatela cuocere in  padella con il vino e poco olio. Fatela stufare utilizzando il  coperchio e fate cuocere il minimo indispensabile (deve poi finire di  cuocere in forno, altrimenti si scuoce.)

Appena  la pasta sarà lievitata stendetela meglio nella teglia con le mani bagnate (deve rimanere molto alta e sempre collosa) e iniziate con  la farcitura: spezzettate acciughe e olive e cercate di incastrare  i pezzetti  dentro l'impasto, alla giusta distanza.

Disponete la cipolla e poi, sopra, i pezzetti di provola piccante e il pomodoro condito col sale. Finite con una manciata di pepato o caciocavallo e un filo d'olio.

Una variante dello sfincione semplice prevede l'aggiunta di tritato misto  (bovino e suino) passato in padella e disposto uniformemente sopra la cipolla.

Mettete  in forno a 200 gradi fino a quando sia la parte alta, sia quella sottostante siano ben dorate.

Buon appetito!!

 

Aggiungi commento


Anti-spam attivo: per favore completa l'immagine

Dire Fare Mangiare

"Non c'è posto al mondo che io ami più della cucina.
Non importa dove si trova, com'è fatta: purché‚ sia una cucina, un posto dove si fa da mangiare, io sto bene. Se possibile le preferisco funzionali e vissute. Magari con tantissimi strofinacci asciutti e puliti e le piastrelle bianche che scintillano...

Continua

Dire Fare Mangiare su Facebook

Advertising

Disclaimers

Tutti i testi e le foto sono di proprietà del sito www.DireFareMangiare.org. I diritti su tutte le immagini e i testi, la loro traduzione, la loro memorizzazione elettronica, la riproduzione e l'adattamento, totale o parziale con qualsiasi mezzo sono riservati per tutti i paesi.

Per utilizzare le immagini ed i testi è necessario fare richiesta scritta a: info@direfaremangiare.org

L'utilizzo delle immagini e dei testi presenti sul sito è consentito solo dopo il ricevimento dell'autorizzazione scritta e a condizione che venga citata come fonte il sito www.DireFareMangiare.org

Alcune foto sono state recuperate dal web: se pensi di avere dei diritti sull'immagine e vuoi che venga rimossa, scrivi a: info@direfaremangiare.org