AddThis Social Bookmark Button
Iris alla crema

Iris alla crema

Ingredienti per 6 Iris:

- 500 gr. di farina 0

- 250 ml di latte intero Sole

- 50 gr. di burro Sole

- 50 gr. di zucchero

- 25 gr. di lievito di birra

- 1 uovo

- 1 pizzico di sale

- acqua q.b.

Per la panatura:

- 2 uova

- pangrattato q.b.

- olio per friggere

Per la farcitura:

per la crema pasticcera clicca qui

per la crema al cioccolato clicca qui

L'iris è uno dei dolci tipici della colazione catanese, perfetto per deliziare la vostra giornata e iniziarla con grinta. Fu ideato da un pasticcere palermitano nel 1901 proprio in occasione della prima dell'opera Iris di Piero Mascagni, dalla quale prende il nome.

Li potete trovare in ogni bar siciliano ma prepararli in casa non è affatto difficile come possa sembrare, basta usare ingredienti freschissimi come i latticini Sole. Eccovi il procedimento.

Iniziate con il lavorare la farina setacciata con il burro ammorbidito; unite poi lo zucchero, il latte tiepido, un pizzico di sale ed il lievito di birra sbriciolato. Continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto morbido e liscio. Aggiungete poi l'uovo precedentemente sbattuto e unite anche l'acqua a filo, sempre lavorando l'impasto.

Formate una palla e riponetela in una grande ciotola, copritela e lasciate lievitare per circa due ore. 

Una volta trascorso il tempo per la lievitazione, prendete l'impasto e stendetelo allo spessore di circa 1 cm; ricavate poi 12 dischi da circa 7 cm di diametro. 

Disponete la carta forno sulla leccarda e posizionate 6 dei dischi ottenuti, mettete la crema di vostro gusto, coprite con gli altri sei dischi, avendo cura di distanziarli tra loro, e lasciate lievitare per altri 45 minuti. La farcitura classica viene abitualmente fatta con la crema pasticcera o con la crema al cioccolato, ma non mettiamo limiti alla nostra fantasia!

Terminata l'ultima parte di lievitazione, prendete gli iris e passateli nelle uova sbattute con un pizzico di sale e poi nel pangrattato. Friggete quindi in olio ben caldo fino a quando non saranno ben dorati da tutte le parti.

Lasciare raffreddare e gustateli in tutta la loro magnificenza!

Buon appetito!

 

Aggiungi commento


Anti-spam attivo: per favore completa l'immagine

Dire Fare Mangiare

"Non c'è posto al mondo che io ami più della cucina.
Non importa dove si trova, com'è fatta: purché‚ sia una cucina, un posto dove si fa da mangiare, io sto bene. Se possibile le preferisco funzionali e vissute. Magari con tantissimi strofinacci asciutti e puliti e le piastrelle bianche che scintillano...

Continua

Dire Fare Mangiare su Facebook

Advertising

Disclaimers

Tutti i testi e le foto sono di proprietà del sito www.DireFareMangiare.org. I diritti su tutte le immagini e i testi, la loro traduzione, la loro memorizzazione elettronica, la riproduzione e l'adattamento, totale o parziale con qualsiasi mezzo sono riservati per tutti i paesi.

Per utilizzare le immagini ed i testi è necessario fare richiesta scritta a: info@direfaremangiare.org

L'utilizzo delle immagini e dei testi presenti sul sito è consentito solo dopo il ricevimento dell'autorizzazione scritta e a condizione che venga citata come fonte il sito www.DireFareMangiare.org

Alcune foto sono state recuperate dal web: se pensi di avere dei diritti sull'immagine e vuoi che venga rimossa, scrivi a: info@direfaremangiare.org