AddThis Social Bookmark Button
Marron glacé

marron glacéIngredienti:

- 1 kg di marroni freschissimi, meglio se appena colti

- 500 g di zucchero semolato

 - 1 bacca di vaniglia 

Eccovi la versione casalinga ed economica di questo squisito dolce autunnale. Pochissimi sono gli ingredienti ma è necessario che siano tutti di prima qualità. Semplici sono le operazioni ma l'importante è eseguirle in modo meticoloso e preciso. Ciò richiederà un po' del vostro tempo...ma sappiamo che la buona cucina e un piatto ben riuscito esigono pazienza, cura e attenzione.

I marroni dovranno rimanere il più possibile intatti. Procedete perciò incidendo, con un coltello ben appuntito, la loro buccia e la pellicina, seguendo tutta la loro lunghezza o, in alternativa, facendo una croce su entrambi i lati. Attenzione però a non arrivare fin dentro alla polpa.

Trasferiteli ora, a gruppi di 10/12 alla volta, in una pentola con due dita d' acqua fredda (in modo da coprirli) e portate a ebollizione. Abbassate al minimo la fiamma e lasciate sobbollire per circa 4 minuti; poi tirateli fuori e pelateli con attenzione. L' operazione andrà effettuata mentre i marroni sono ancora caldi quindi, se dovessero intiepidirsi troppo, tuffateli per qualche altro secondo nell'acqua calda e proseguite così fino alla fine. 

Adesso procedete alla cottura vera e propria. Versate tutti i marroni ben sbucciati in una larga pentola, copriteli con dell'acqua fredda e portate fino ad ebollizione. Abbassate la fiamma e fate cuocere dolcemente per 15 minuti. Trascorso questo tempo estraeteli con una schiumarola e metteteli da parte. 

Preparate lo sciroppo versando lo zucchero, 300 ml di acqua e la stecca di vaniglia incisa al centro in una pentola. Fate bollire per 5 minuti senza mescolare, unite delicatamente le castagne e contate un minuto dalla ripresa del bollore. Spegnete, coprite e lasciate riposare per 24 ore.

Il giorno dopo accendete ancora il fuoco al minimo, contate sempre un minuto dalla ripresa del bollore e spegnete. Coprite nuovamente e lasciate riposare per altre 24 ore. Il terzo giorno ripetete l'operazione. Il quarto giorno prelevate con una forchetta i marroni, lasciateli scolare e asciugare posizionandoli su una griglia per 3/4 ore. Adagiateli infine su un pirottino e conservateli in frigo al massimo per una ventina di giorni. Non fatevi spaventare dalla lunghezza del procedimento. In realtà si tratta di poche mosse da ripetere per qualche giorno e il risultato vi ripagherà sicuramente della fatica!

Un consiglio: non gettate lo sciroppo avanzato, peraltro buonissimo! Usatelo per insaporire lo yogurt, frutta fresca o per gustare, ad esempio delle frittelle dolci: preparate dei semplici quadrati di pane in pasta, friggeteli in abbondante olio bollente e fate asciugare l'unto in eccesso su della carta da cucina. Servite le frittelle su un piatto da portata e versatevi sopra lo sciroppo...una squisitezza! 

 

Aggiungi commento


Anti-spam attivo: per favore completa l'immagine

Dire Fare Mangiare

"Non c'è posto al mondo che io ami più della cucina.
Non importa dove si trova, com'è fatta: purché‚ sia una cucina, un posto dove si fa da mangiare, io sto bene. Se possibile le preferisco funzionali e vissute. Magari con tantissimi strofinacci asciutti e puliti e le piastrelle bianche che scintillano...

Continua

Dire Fare Mangiare su Facebook

Advertising

Disclaimers

Tutti i testi e le foto sono di proprietà del sito www.DireFareMangiare.org. I diritti su tutte le immagini e i testi, la loro traduzione, la loro memorizzazione elettronica, la riproduzione e l'adattamento, totale o parziale con qualsiasi mezzo sono riservati per tutti i paesi.

Per utilizzare le immagini ed i testi è necessario fare richiesta scritta a: info@direfaremangiare.org

L'utilizzo delle immagini e dei testi presenti sul sito è consentito solo dopo il ricevimento dell'autorizzazione scritta e a condizione che venga citata come fonte il sito www.DireFareMangiare.org

Alcune foto sono state recuperate dal web: se pensi di avere dei diritti sull'immagine e vuoi che venga rimossa, scrivi a: info@direfaremangiare.org